how-to_‎ > ‎

Carta Nazionale dei Servizi (CNS) su Debian/Ubuntu 32/64bit

posted Apr 19, 2011, 12:43 PM by Daniele Albrizio
E' una realtà.

E di certo non grazie alla Oberthur, nè a chi in italia  ha deciso di comprare dalla suddetta chip dai driver chiusissimi prestando il collo alla corda e svendendo le libertà degli Italiani.

Riporto di seguito un massaggio di Emanuele Pucciarelli al LUG di Bolzano.
E' disponibile il repository con versioni aggiornate e corrette sia per
OpenSC, sia per i driver del lettore ACR38U (non CCID). Al momento ci
sono le architetture Intel 32 e 64 bit, per le distribuzioni Ubuntu
(versioni 10.10 e 10.4) e Debian (lenny, la vecchia stable; a breve
anche squeeze, la nuova stable).

Istruzioni:

1. Togliere dai repository del sistema quelli di id.smartlink.ee, se ci sono;
2. Disinstallare manualmente il pacchetto libopensc3, se è installato;
3. aggiungere il repository:

deb http://ubuntu.corp.it maverick cns

(per Ubuntu 10.10)

4. fare un aggiornamento dei pacchetti, e se necessario installare
opensc come al solito. Se si necessita del driver per il lettore
ACR38, installare anche il pacchetto "libacr38u".

Non ho ancora potuto testarli, spero che funzionino correttamente. Se
riscontrerò problemi io stesso provvederò a correggere ed avvertirvi.
Riporto di seguito i passi successivi di configurazione di firefox pubblicati da Luciano (kibitzer) sulla mailinglist del LUGTrieste:

...
4- collegare il lettore Bit4id ad una porta USB libera
5- aprire FireFox e poi:
   Modifica -> Preferenze -> Avanzate -> Cifratura -> Dispositivi di sicurezza -> Carica
   inserire nel campo "Nome modulo": CRS PKCS#11
   click su "Sfoglia" e selezionare il file:
   /usr/lib64/opensc/opensc-pkcs11.so
   click su Apri -> OK -> OK -> Chiudi
  
Ho chiuso e riaperto FireFox, inserito nel lettore la mia tessera, atteso che il led dopo i blink si stabilizzasse a fisso e indirizzato sul sito dei servizi CRS per il login; sì è aperto il popup per inserire il mio PIN e la richiesta è andata a buon fine con i servizi accessibili.

Sperando di aver fornito informazioni utili ai 64-isti,
cordiali saluti, luciano


(che bello fare a meno della virtual-win-XP)


E in effetti va che è una pacchia!
Un grande ringraziamento va a  Emanuele Pucciarelli della C.O.R.P. snc per tutto il lavoro svolto e per aver reso facilmente fruibile la cosa agli utenti Ubuntu/Debian tramite il setup del repository http://ubuntu.corp.it/. Grazie anche a tutti i contribuenti del progetto OpenSC e in particolare a Emanuele Pucciarelli, Matteo Nastasi, Andre Zepezauer, Ludovic Rousseau, Martin Palja.
Comments